La Visitazione




Riferimenti bibliografici
  • (1)Il brano citato è consultabile in molteplici lingue e in varie versioni della Bibbia: cfr. Luca 1:39-80
  • (2)cfr. Beato Timoteo Giuseppe Giaccardo
Liturgia delle Ore
Seleziona il giorno di cui vuoi celebrare un'Ora:
Calendario liturgico
Seleziona l'anno:
Strumenti
Statistica
  • Data di prima pubblicazione sul Web:
    1 Febbraio 2005

  • Data ultima modifica:
    2016-01-04 19:00

2° Mistero Gaudioso

La visita di Maria Vergine a Santa Elisabetta

VERITÀ (che insegna la Chiesa)... Maria si mise in viaggio... e raggiunse in fretta una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria,... fu piena di Spirito Santo ed esclamò... «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo!... Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo»... Allora Maria disse: «L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore...». Per Elisabetta intanto si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio... Zaccaria, suo padre, fu pieno di Spirito Santo, e profetò dicendo: «Benedetto il Signore Dio d'Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo... E tu, bambino,... andrai innanzi al Signore a preparargli le strade...»(1)

per il brano completo cfr. Luca 1:39-80


VIA (insegnamento morale, ascetico)
Beato don Timoteo Giuseppe Giaccardo, primo sacerdote paolino . *Narzole (Cuneo) 13 giugno 1896; +Roma 24 gennaio 1948(2)«La vita di un'anima religiosa deve essere irradiazione di Dio. La sua bocca sia piena di Dio; la sua presenza stessa sia semina di casti pensieri; il suo passaggio, come quello del Maestro divino, sia diffusione di bene»

VITA (aiuto della grazia e virtù da esercitare)

Le intenzioni particolari che è possibile cogliere in "Verità" e "Via" ci portino sempre a considerare di quale aiuto della grazia abbiamo bisogno e qual è la virtù da esercitare. Ad ogni modo non tralasciamo di

pregare per tutti i malati e sofferenti.
Durante la recita delle Ave Maria ricordiamo il mistero con la Santissima Madre di Dio che serbava tutte queste cose nel suo cuore (cfr. Lc 2,51) (passando il cursore del mouse sul titolo 'Ave Maria' si visualizzerà la preghiera che contempla il mistero)

(Per ogni preghiera che reciti spunta le corrispondenti caselle di controllo; per leggere poi i testi delle preghiere passa con il mouse sui titoli)
Recita tutte le preghiere della coroncina e poi

prosegui con a destra il titolo della prossima pagina * Maria ci offre il suo Figlio